Inviato dalla prof.ssa Monica Astuto

Esame di Stato 2019:
novità per il colloquio orale

Cara amica, caro amico,

con la fine dell’anno scolastico si avvicinano, per tanti studenti della scuola secondaria di II grado, gli Esami di Stato.

Con l’Ordinanza Ministeriale n° 205 dell'11 marzo 2019, "Istruzioni e modalità organizzative e operative per lo svolgimento dell'esame di Stato conclusivo dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e paritarie - anno scolastico 2018/2019" il MIUR ha definito le disposizioni operative relativamente al nuovo esame di Stato.

In un precedente articolo, avevamo descritto la strutturazione delle prove scritte, ma mancavano ancora delle disposizioni operative relativamente al colloquio orale.

Le più importanti novità relativamente all'anno scolastico 2018-2019 riguardano le modalità di svolgimento del colloquio. 

L’O.M 205 del 11 marzo 2019, dispone che nel corso della prova lo studente dovrà dimostrare di saper analizzare testi, documenti, esperienze, progetti e problemi e di saper “utilizzare le conoscenze acquisite e metterle in relazione per argomentare in maniera critica e personale, utilizzando anche la lingua straniera.”(Art.19 comma 1)

Sempre la stessa ordinanza precisa che “il colloquio dei candidati con certificazione di DSA si svolge nel rispetto di quanto previsto dall'art. 20 del d.lgs. n. 62 del 2017. A ciascun candidato la commissione sottopone i materiali di cui all'art. 19, comma 1, secondo periodo, predisposti in coerenza con il piano didattico personalizzato, da cui prende avvio il colloquio.”

Il riferimento normativo, quindi, indirizza le commissioni ad adottare nei confronti degli studenti con DSA, le medesime modalità definite per tutti gli studenti, purché venga tenuto conto di quanto stabilito nel PDP.

Nella seguente nota ministeriale del 6 maggio 2019 (Registro Ufficiale Unico 788) il MIUR ha specificato le modalità di svolgimento della prova orale: la commissione predisporrà un numero di buste pari al numero di candidati aumentato di due. Ogni studente, all'inizio della prova, riceverà dal presidente di commissione una terna di buste e ne sceglierà una. 

La stessa nota introduce però una specificazione che allinea gli studenti con DSA agli studenti disabili. La normativa stabilisce, infatti, che “non trova applicazione per i candidati con disabilità o disturbi specifici dell’apprendimento la procedura di cui all’art. 19, comma 5, dell’O.M. n.205 del 2019.”

Ad avviso dell’associazione non vi è alcun motivo chiaro che possa indurre a non applicare per i candidati con DSA la procedura di cui all’art. 19, comma 5, dell’OM n. 205 del 2019, escludendoli quindi dalla possibilità di scegliere fra le 3 buste per il colloquio orale. 

È da sottolineare che la nota è arrivata con una tempistica veramente molto discutibile.

Posto che il colloquio, da quanto si evince, con o senza buste, non subisce variazioni nella predisposizione dei materiali che dovranno essere in ogni caso strutturati in base al PDP, la nota pone comunque una netta differenza nella forma, ovvero l’eliminazione della scelta fra le tre buste.

Ciò che cambia è quindi la forma, non la sostanza: questa forma, apparentemente diversificata potrebbe far erroneamente percepire i candidati con DSA facilitati rispetto ai compagni.

A tal proposito AID ha inviato al MIUR una comunicazione, chiedendo che “nel rispetto dei principi di trasparenza e di equità a cui si ispira l’OM n. 205 del 2019,venga garantita ai candidati con DSA la possibilità di svolgere il colloquio finale degli Esami di Stato con le stesse modalità previste per i compagni,scegliendo una delle tre buste che il presidente di commissione presenterà loro, all'interno delle quali il materiale sarà predisposto in coerenza con il PDP da cui prende avvio il colloquio”.

Ti invitiamo a leggere questo articolo, per approfondire le nuove modalità di svolgimento del colloquio orale, e comprendere le motivazioni che hanno determinato la posizione di AID, nell'interesse degli studenti con DSA.

Cogliamo l’occasione per inviarti i nostri migliori saluti, ed augurare un in bocca al lupo a tutti gli studenti che si preparano agli esami di fine anno.

La segreteria nazionale AID

 

 

JSN Solid template designed by JoomlaShine.com